Namika.

Per partecipare a questo concorso devi aver effettuato il login.
artist of the month

Namika.

Ci sono canzoni che una volta ascoltate dimentichiamo subito, altre che continuano a ronzarci nella testa per ore o addirittura giorni. La ventiseienne Namika riesce sempre in qualche modo a realizzare brani che restano impressi nella mente. Già nell'estate del 2015, con il primo singolo estratto dall'album di debutto «Nador», la giovane cantante nata a Francoforte ha scalato le classifiche tedesche. In Svizzera la sua «Lieblingsmensch» ha raggiunto il 14° posto. Nella primavera del 2018, a distanza di tre anni, Namika pubblica il suo secondo album discografico, intitolato «Que Walou», in cui l'artista ventiseienne dimostra ancora una volta di non essere solo un'ottima cantante ma anche un'amante del rap. Le tematiche di «Que Walou» si ricollegano all'album precedente, come lascia intendere già il titolo: «Nador» infatti è la città marocchina da cui provengono i suoi genitori e anche «Que Walou» ha origini marocchine. È un modo di dire, che in un dialetto berbero significa all'incirca «per niente» o «come niente». Le canzoni colpiscono per la loro leggerezza, hanno melodie molto orecchiabili e dirette che restano in testa anche dopo ore. Namika fonde il genere hip hop tedesco a melodie della tradizione araba, l'arte cantautorale a sonorità elettroniche, in un modo che rende difficile classificare il suo ultimo album in un genere ben preciso. E in fondo non è necessario farlo. Perché la buona musica non ha confini.

Mettiamo in palio 10 album «Que Walou» di Namika.

Di più su Namika